Assemblea dei Delegati

9 marzo 2018 Auditorium Unipol Banca, Via della Costituzione 2, Bologna dalle 9.00 alle 13.30

Alleanza delle Cooperative

Campagna e raccolta firme

XI Congresso Regionale

Mappa dei contenuti della relazione del presidente Giovanni Monti

Giovanni Monti

Presidente Legacoop Emilia Romagna

lavoro e welfare

sviluppo e promozione

relazioni

comunità e persone

sviluppo e promozione

giovedì 1 febbraio 2018

Be Sustainable! Studenti a scuola di sostenibilità con Legacoop Emilia-Romagna

BE SUSTAINABLE! - fare goal con la sostenibilità, percorso di sensibilizzazione e creatività lanciato da Legacoop Emilia-Romagna per gli studenti della regione

Si è chiusa con 13 scuole aderenti, dal liceo Ulivi di Parma all’Istituto Leonardo da Vinci di Carpi fino al Liceo Fermi di Bologna, con oltre 20 classi per un totale di 330 studenti, la prima fase del percorso BE Sustainable! lanciato a dicembre da Legacoop Emilia-Romagna per diffondere la conoscenza dei Sustainable Development Goals (SDGs) e promuovere tra gli studenti delle scuole superiori della regione una imprenditorialità innovativa, responsabile e sostenibile, che possa contribuire al raggiungimento degli Obiettivi per il 2030.

I 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile sono contenuti in un grande piano d’azione su cui i governi dei 193 Paesi membri dell’ONU nel 2015 hanno trovato un accordo.

“I Paesi – ricorda la coordinatrice del progetto, Roberta Trovarelli di Legacoop Emilia-Romagna – si impegnano a raggiungerli entro il 2030. I goal di sviluppo sostenibile indicano un percorso e chiamano ad un impegno comune su questioni importanti per il futuro di tutti noi: la lotta alla povertà, l’eliminazione della fame, il contrasto al cambiamento climatico. Il fatto che in Italia, generalmente, i nostri giovani non soffrano la fame, non significa che non debbano impegnarsi contro lo spreco alimentare. Il fatto che in Occidente abbiamo il diritto all’istruzione almeno fino a 16 anni, non ci deve far dimenticare che per milioni di altri giovani questo diritto è negato ed è una delle principali cause di povertà e di mancanza di democrazia. ‘Obiettivi comuni’ significa che i Global Goals riguardano tutti i Paesi e tutti gli individui: nessuno ne è escluso e ognuno deve fare la propria parte”.

Il percorso, rivolto alle classi o gruppi di studenti che partecipano ai concorsi della Rete regionale Bellacoopia nell’anno scolastico 2017-18, propone ai giovani di familiarizzare con l’agenda 2030, discuterne e sviluppare il loro progetto di simulazione di impresa cooperativa in coerenza con gli Obiettivi indicati.

Le scuole aderenti ospiteranno nella propria sede un incontro di approfondimento della durata di 2 ore, volto a sensibilizzare i giovani sul tema degli Obiettivi di sviluppo sostenibile, mentre gli insegnanti che vorranno approfondire la tematica degli SGDs per meglio assistere gli studenti nella realizzazione delle proposte progettuali, potranno accedere gratuitamente al corso e-learning realizzato da ASVIS, l’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile nata nel 2016, su iniziativa della Fondazione Unipolis e dell’Università di Roma “Tor Vergata”, per far crescere nella società italiana, nei soggetti economici e nelle istituzioni la consapevolezza dell’importanza dell’Agenda 2030 e per mobilitarli allo scopo di realizzare gli Obiettivi di sviluppo sostenibile.

“Novità di quest’anno – conclude Trovarelli – è anche la creazione di una piccola redazione di giovani “giornalisti della sostenibilità”, 15 studenti da tutta la regione che animeranno una pagina Facebook ed articoli per il web dedicati ai temi declinati negli Obiettivi di sviluppo: scandaglieranno le frontiere del web a caccia di buone notizie dal mondo della sostenibilità, buone prassi da applicare e faranno da effetto moltiplicatore fra compagni di classe e nelle comunità giovanili”.

Maggiori informazioni sul sito www.farecooperativa.it