halieus legacoop

Haliéus: si rinnova l’impegno di Legacoop per la cooperazione internazionale

Nuovo assetto  associativo per Haliéus, struttura di Legacoop per la Cooperazione Internazionale allo sviluppo alla cui presidenza è stato nominato Luca Bernareggi, presidente dell’Associazione nazionale delle cooperative di consumatori Coop (Ancc-Coop).

 

Halieus vede al suo interno, oltre a Legacoop nazionale, le strutture regionali di Legacoop Emilia-Romagna, Puglia e Veneto, Legacoop Agroalimentare, Legacoopsociali, Ancc-Coop rafforzata dalla presenza di importanti sostenitori quali Fairtrade Italia, 4FORM, AITR (Associazione Italiana Turismo Responsabile) e dal sostegno di Coopfond, partner di Legacoop nel rilanciare l’impegno del movimento cooperativo verso la Cooperazione Internazionale.

 

Haliéus contribuisce allo sviluppo sostenibile internazionale attraverso la promozione dell’impresa cooperativa come strumento per innescare processi di sviluppo economico e sociale. Lotta alla povertà, sostegno all’autoimprenditorialità e allo sviluppo dei gruppi svantaggiati, promozione di forme imprenditoriali inclusive e supporto all’innovazione sono le priorità di Haliéus.

 

Il consiglio direttivo, oltre che dal presidente Luca Bernareggi, è composto da Francesca Ottolenghi (Legacoop) confermata nel ruolo di direttore di Haliéus, Valentina Battista (Legacoop Puglia), Diego Dutto (Legacoopsociali), Elena Ghezzi (Legacoop Agroalimentare), Paolo Pastore (Legacoop Veneto), Roberta Trovarelli (Legacoop Emilia-Romagna).

 

L’associazione, nata nel 2005 su iniziativa delle cooperative della filiera ittica (Haliéus in greco significa pescatore) di Legacoop, realizza interventi di cooperazione internazionale in tutti i settori economici in cui è attivo il movimento cooperativo. Le sue iniziative sono state sostenute dalle maggiori Istituzioni nazionali e internazionali quali l’Unione europea, le Agenzie delle Nazioni Unite e da altre Organizzazioni internazionali.

 

“In questi 14 anni di attività – ricorda Francesca Ottolenghi – abbiamo costruito una rete globale di partnership, a partire dal movimento cooperativo internazionale – presente in oltre 100 Paesi nel mondo – per poi coinvolgere Ministeri, autorità locali, Università e organizzazioni della società civile dei Paesi partner operando in piena sinergia con l’Ufficio relazioni internazionali e politiche europee di Legacoop”.

 

Il contributo dei nuovi soci che vanno ad integrare l’esperienza e le attività di cui Haliéus si sempre occupata, lasciano presagire sviluppi interessanti per aumentare l’impatto e la varietà delle azioni che si possono intraprendere.

 

“Da anni Legacoop Emilia-Romagna lavora a fianco di numerose Ong per realizzare progetti di collaborazione, scambio e sviluppo sui temi del cooperativismo in molte parti del mondo, cedendo e acquisendo esperienze e contatti preziosi” dice Roberta Trovarelli responsabile dei progetti e delle relazioni internazionali di Legacoop Emilia-Romagna. “Al momento siamo attivi in Palestina, Nord Africa, Mozambico, Cuba attraverso progetti nei quali il protagonismo cooperativo è visto come uno strumento di intervento per permettere di sviluppare lavoro dignitoso per alcune fasce particolarmente svantaggiate e in alcune comunità territoriali, e intervenire sul grande tema delle disuguaglianze. Con Haliéus avremo tutti la possibilità di lavorare con più continuità, capitalizzando le esperienze e le competenze di tutto il sistema”.