legacoop plastic free

L’Emilia-Romagna sarà regione Plastic Free

L’Emilia-Romagna vuole diventare prima regione plastic free d’Italia. Un obiettivo a portata di mano da raggiungere con il contributo di tutti.

 

Legacoop è da sempre impegnata su questo fronte.

 

IL RUOLO DELLE COOPERATIVE

 

Molte cooperative aderenti a Legacoop Emilia-Romagna hanno adottato politiche interne anche per sensibilizzare i propri dipendenti sul tema della sostenibilità. Un esempio recente è quello di CPL Concordia, che in occasione dei 120 anni di attività ha ideato il progetto Planet or plastic limitando l’uso di materiali usa e getta in tutte le proprie sedi e regalando ai suoi soci e dipendenti una borraccia d’acciaio inossidabile. Il risparmio è valutato in almeno 30.000 bottiglie di plastica in meno all’anno.

 

Sul piano del consumo Coop Italia è risultata fra i vincitori del contest Best Packaging 2019 nella categoria ambiente con la vaschetta con coperchio per ortofrutta prodotta con oltre l’80% di PET riciclato.

 

Fruttagel, cooperativa di trasformazione agroindustriale, ha ricevuto il premio per il miglior bilancio sostenibile dalla Fondazione Symbola e ha varato un piano di investimenti focalizzato sull’ambiente e sull’economia circolare: efficientamento energetico, riduzione dell’impiego di risorse primarie (acqua), tecnologia dei processi, packaging sostenibili, riutilizzo scarti produttivi, gestione rifiuti.

 

Il settore Pesca dell’Alleanza delle Cooperative insiste perché la legge Salva Mare varata mesi addietro dal Governo venga presto approvata dal Parlamento. Eliminerebbe finalmente il paradosso per cui i pescatori che recuperano plastica e altri rifiuti dal mare devono pagarne lo smaltimento e rischiano sanzioni e incrementerebbe la pulizia delle acque.

 

“L’Emilia-Romagna deve diventare la prima regione plastic free d’Italia” ha ribadito il presidente della Regione, Stefano Bonaccini. Un obiettivo che la cooperazione condivide mettendo in campo azioni concrete.