conad coronavirus

Emergenza Coronavirus: i Conad rimangono aperti

Le disposizioni straordinarie a tutela della salute

 

Emergenza coronavirus e alimentari: i negozi Conad – supermercati, superstore, negozi di vicinato e ipermercati – rimarranno aperti tutti i giorni, con gli orari di sempre, in tutta la rete Commercianti Indipendenti Associati di Romagna, Repubblica di San Marino, Marche, Friuli Venezia Giulia, Veneto e Lombardia. In seguito al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’11 marzo 2020 soci e lavoratori della cooperativa CIA – Conad confermano il loro impegno per fornire i servizi essenziali alla popolazione. Non sono previste diminuzioni di orario. Anzi, ove possibile è stata consigliata ai soci un’estensione degli orari, al fine di ridurre al minimo gli assembramenti.

 

Come previsto dal DPCM, rimangono aperti con le stesse modalità anche i distributori di carburante, le parafarmacie, le tabaccherie, le edicole, i negozi per animali e gli ottici. Nei negozi di maggiori superfici ci saranno limitazioni ad alcuni reparti, come riportato nel testo del Decreto: in tal caso l’accesso ai clienti è limitato con apposita segnaletica. Bar e ristoranti saranno invece chiusi tutti i giorni; saranno potenziati i reparti gastronomia e le cucine interne ai supermercati, laddove possibile.

 

In collaborazione con Supermercato 24, servizio di consegna spesa a domicilio con il quale alcuni negozi della rete da tempo già collaborano, si è scelto di rendere gratuite le consegne per gli over 65; in generale i soci Conad della rete CIA si sono organizzati sui loro territori per andare incontro il più possibile alle esigenze dei clienti, specie di quelli più anziani.

 

Nelle ultime settimane i punti vendita della rete CIA-CONAD hanno potenziato tutti i dispositivi di protezione e sicurezza per i clienti e i lavoratori, sia attuando le indicazioni previste dalle autorità, sia con ulteriori accorgimenti ad hoc.

 

I manici dei carrelli e dei cestini vengono quindi igienizzati più volte al giorno con detergenti specifici. Sono state intensificate le pulizie professionali dei locali e delle attrezzature, secondo gli appositi protocolli COVID19. Dipendenti e soci sono sollecitati a ripetere più volte le procedure di disinfezione delle superfici. All’ingresso dei negozi sono a disposizione flaconi di disinfettante per le mani e tutto il personale è stato dotato di guanti protettivi.

 

L’accesso scaglionato della clientela, per agevolare il mantenimento delle distanze ed evitare assembramenti, viene garantito anche con appositi segni a terra. Le informazioni sulle misure preventive da tenere vengono ripetute in tutta la segnaletica interna e la radio in-store trasmette ad alta frequenza un apposito spot.

 

«A tutti i clienti, i soci e i lavoratori va il nostro ringraziamento per l’alto senso di responsabilità mostrato in questi giorni di generalizzata difficoltà», spiega l’AD di CIA-Conad, Luca Panzavolta. «Ribadiamo che la catena consueta di approvvigionamento, pur con le comprensibili difficoltà di queste settimane, ha retto e possiamo pertanto rassicurare i nostri clienti che troveranno sempre sugli scaffali i prodotti di prima necessità (e non solo). Naturalmente la cooperativa è in stretto contatto con le autorità competenti, per qualsiasi ulteriore necessità di salute pubblica».

 

Commercianti Indipendenti Associati è presente nelle seguenti aree: Romagna (province di FC, RN, RA); Repubblica di San Marino; Marche (PU e AN, esclusi comuni di Ancona e Loreto); Veneto (TV, PD, RO, VE, BL, Spazio Conad di Bussolengo); Friuli Venezia Giulia (PN, GO, UD, TS). In Lombardia è presente con gli Spazio Conad di Curno (BG), Merate (LC) e a Milano Città (punti vendita Astesani, B.Marcello, Buonarroti, Castelbarco, C.so Lodi, Murillo, p.zza Bruzzano, S. Gottardo, Bandello, Circo, Meda, Merlo, Padova, Tartini, Venini 37 e Venini 50, Correnti).