coopstarup romagna

Alma Mater Studiorum Università di Bologna patrocina il bando Coopstartup Romagna

Prestigioso patrocinio per il bando di Legacoop Romagna, Coop Alleanza 3.0 e Coopfond rivolto alla promozione di nuove cooperative: l’Alma Mater Studiorum Università di Bologna, che in questi giorni sta promuovendo l’informazione nelle sue sedi, in particolare quelle di Forlì, Cesena, Ravenna e Rimini

 

Sono aperte fino al 31 gennaio 2020 le iscrizioni alla terza edizione di Coopstartup Romagna, il bando che mette in palio ogni anno 48mila euro per coloro che vogliono cimentarsi con la creazione di una impresa cooperativa. I promotori sono Legacoop Romagna, Coop Alleanza 3.0 e Coopfond. Proprio in questi giorni il bando ha ottenuto il patrocinio di Alma Mater Studiorum Università di Bologna, che sta promuovendo l’informazione presso i suoi studenti, in particolare nelle sedi romagnole. Il riconoscimento istituzionale dell’ateneo si affianca a quello dei Comuni di Forlì, Cesena, Ravenna e Rimini.

.

Coopstartup Romagna sperimenta con successo nuovi processi di promozione cooperativa, tra i giovani e in nuovi mercati, rivolti all’introduzione e la diffusione di innovazioni tecnologiche, organizzative e sociali all’interno del sistema cooperativo. Obiettivo del progetto è sostenere lo sviluppo di idee imprenditoriali da realizzare in forma cooperativa, capaci di apportare benefici alla comunità e al territorio in termini di aumento dell’occupazione e di crescita economica, sociale e culturale.L’Alma Mater ha patrocinato il bando Coopstartup Romagna.

.

.

Le iscrizioni sono aperte sul sito www.coopstartup.it/romagna. Allo stesso indirizzo è possibile rivolgersi per informazioni, oppure al numero 342 8166903 (anche via whatsapp). A tutti i partecipanti sarà messo a disposizione un percorso di formazione gratuito sulla gestione di impresa. In palio per ogni progetto vincitore (fino a un massimo di quattro) 12mila euro per avviare la cooperativa e un percorso di accompagnamento di 36 mesi post startup. Coopstartup Romagna prevede per i 10 gruppi finalisti un percorso di formazione intensiva e per i vincitori riconoscimenti in denaro e accompagnamento post-startup.

.

I destinatari sono gruppi di almeno 3 persone che intendano costituire un’impresa cooperativa con sede legale e/o operativa nelle province di Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini, nonché cooperative costituite dopo il primo novembre 2018 con sede legale in Romagna.

.

Non ci sono limiti d’età per iscriversi, ma è previsto un bonus per i gruppi composti in maggioranza da under 40. Anche chi ha partecipato alle prime due edizioni può presentarsi di nuovo, ovviamente con progetti diversi. Il bando si concentra su idee imprenditoriali che comportino l’introduzione di innovazioni tecnologiche, organizzative o sociali, con particolare riferimento agli ambiti considerati prioritari dalla UE per incoraggiare percorsi di crescita intelligente, sostenibile e inclusiva.