istituto Ramazzini IRCCS

La Regione accoglie la proposta del Ramazzini di riconoscimento quale Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS)

L’Istituto “Ramazzini di Bologna, fondato dal professor Cesare Maltoni e da quarant’anni impegnato nella ricerca sul cancro e nella prevenzione oncologica, ha formalizzato alla Regione la proposta di riconoscimento di Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS).

 

Vista la caratura dell’Istituto, la Regione ha ritenuto opportuno accogliere l’istanza e avviare immediatamente l’attività istruttoria.

 

Il Centro di ricerca sul cancro del Ramazzini è una realtà d’eccellenza indipendente, riconosciuta a livello internazionale; i risultati delle sue ricerche hanno avuto una ricaduta fondamentale sulla medicina ambientale e del lavoro, stimolando il lancio di programmi di prevenzione e di protezione della salute pubblica.

 

I successivi passi formali previsti dal percorso di costituzione e riconoscimento in IRCCS spetteranno poi alla prossima Giunta regionale e alla prossima Assemblea legislativa. Dal punto di vista procedurale, servirà il pronunciamento favorevole dell’Assemblea legislativa, dopodiché l’Istituto Ramazzini dovrà presentare una ulteriore formale domanda di riconoscimento in IRCCS alla Giunta che, dopo aver verificato i requisiti necessari, invierà la documentazione al ministero della Salute, che deciderà sul riconoscimento.

 

Il Ramazzini è realtà cara ai cittadini emiliano-romagnoli; in particolare ai residenti nella provincia di Bologna, dove si trovano i laboratori del Centro di ricerca – attivi già dagli anni Settanta – ai quali è seguita, negli anni 2000, l’entrata in funzione dei poliambulatori per la diagnosi precoce dei tumori.

 

Fiorella Belpoggi, direttrice scientifica dell’Istituto Ramazzini, dichiara: “L’apertura di questo percorso, per me che da 40 anni lavoro nel Centro di ricerca fondato dal professor Cesare Maltoni, è la chiusura di un cerchio e motivo di grande soddisfazione. Dopo anni di distanza, si riapre la sinergia tra l’Istituto Ramazzini e il sistema sanitario pubblico. Negli anni non abbiamo mai smesso di sentirci a servizio dei cittadini, e gli stessi cittadini questo ce l’hanno sempre riconosciuto con il loro sostegno continuo e tenace. L’accreditamento istituzionale, se realizzato, sarà innanzitutto una risposta a tutti loro, il riconoscimento non solo del nostro lavoro ma anche dei loro straordinari e preziosi sforzi”.

 

“Oggi tracciamo per l’Istituto Ramazzini un orizzonte nuovo e importante”: commenta il presidente della cooperativa, Simone Gamberini. “l’auspicio è che la maggioranza che governerà la Regione per i prossimi cinque anni porti a termine con efficacia questo percorso, mettendo a sistema le competenze e le informazioni  che l’Istituto Ramazzini custodisce con il sistema pubblico nazionale, nel supremo interesse della salute dei cittadini e di un vero sviluppo sostenibile”.

 

Cosa sono gli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS) – Gli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico rivestono grande importanza per lo sviluppo della programmazione sanitaria regionale, in quanto coniugano attività di ricerca, clinica e sperimentale favorendo l’erogazione di prestazioni assistenziali di grande qualità e innovazione.

 

Attualmente in Emilia-Romagna sono quattro: Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna, Istituto delle Scienze Neurologiche di Bologna, Istituto in tecnologie avanzate e modelli assistenziali in oncologia di Reggio Emilia, Istituto Scientifico Romagnolo per lo studio e la cura dei tumori di Meldola. Per altre due realtà è in corso il percorso di riconoscimento.