elezioni regionali emilia-romagna

Elezioni – Incontro tra Simone Benini (M5S) e Alleanza Cooperative Emilia-Romagna

L’Alleanza delle Cooperative Italiane dell’Emilia-Romagna (Confcooperative, Legacoop, Agci) ha incontrato questa mattina il candidato presidente della Regione Emilia-Romagna del Movimento 5 Stelle Simone Benini al quale sono state illustrate le proposte elaborate dell’Alleanza per la prossima legislatura, a partire dalla necessità di combattere con energia le false cooperative nelle quali si eludono i vincoli contrattuali, viene esercitato un sostanziale caporalato e la sicurezza sul lavoro e del lavoro viene trascurata.

 

Alleanza delle Cooperative Italiane dell’Emilia-Romagna ha insistito sulla necessità di incrementare gli investimenti verso le persone fragili, anche in considerazione del costante aumento delle persone anziane nella nostra regione, nella riqualificazione ambientale e nella rigenerazione urbana.

 

“Lo sviluppo dell’economia verde, oltre che una necessità dettata dal cattivo stato di salute del pianeta, costituisce una grande opportunità. La cooperazione ha scelto da tempo la strada della sostenibilità – rilevano Massimo Mota, presidente, Francesco Milza e Giovanni Monti, co-presidenti di Alleanza delle Cooperative Italiane dell’Emilia-Romagna – anche in virtù del ruolo che svolgiamo nell’agroalimentare: in questo comparto, a seconda delle produzioni, organizziamo dal 40% al 70% della filiera, dalla produzione alla trasformazione e commercializzazione. Anche negli altri settori il passaggio a una economia verde è un traguardo sul quale puntare con un approccio sostenibile”.

 

Da questo punto di vista i prossimi cinque anni di legislatura regionale saranno molto importanti, anche in considerazione del piano da mille miliardi che metterà in campo l’Europa.

 

“La Regione – chiudono Mota, Milza e Monti – ha un ruolo importante. Le sue scelte e l’uso di meccanismi incentivanti possono avere grande peso nell’indirizzare le scelte delle imprese e dei cittadini. Lo si è visto in questi ultimi cinque anni, ad esempio nel sostegno alla creazione di nuovi posti di lavoro, un processo nel quale, coi suoi 240.000 addetti in regione, la cooperazione è stata protagonista”.

 

Nella foto, da sinistra: Pierlorenzo Rossi, Simone Benini, Massimo Mota, Giovanni Monti