franca guglielmetti presidenza cadiai

Franca Guglielmetti confermata alla Presidenza Cadiai

Nel corso dell’Assemblea dei Soci, presentati il ventesimo Bilancio sociale e i dati economici 2019

 

L’Assemblea dei Soci Cadiai che si è svolta il 23/07 in modalità a distanza ha confermato Franca Guglielmetti alla Presidenza della Cooperativa sociale bolognese. Attraverso il voto elettronico, la Presidente ha ottenuto 536 voti su 536 totali. Eletti per il prossimo triennio di mandato anche gli altri 12 membri del Consiglio di Amministrazione: Eleonora Zavatti, Germana Grandi, Monica Rami, Laura Gatti, Giulia Longhi, Pietro Morotti, Riccardo Alberghini, Nicolino Sisto, Raffaele Montanarella, Barbara Cuoghi, Caterina Olivito, Jessica Bosi.

 

La Cooperativa, nonostante le difficoltà di una modalità completamente nuova, ha comunque voluto garantire le regolari elezioni del CdA attraverso gli incontri previsti con i soci, che si sono svolti online, e il successivo voto elettronico. In questo modo è stato rispettato il rinnovo triennale delle cariche come da regolamento.

 

L’Assemblea, inoltre, è stata aperta dalla Presidente Legacoop Bologna, Rita Ghedini, e chiusa dal saluto della Vicepresidente della Regione Emilia-Romagna, Elly Schlein.

 

Nella stessa seduta sono stati approvati il Bilancio consuntivo 2019 e il Bilancio sociale, giunto alla ventesima edizione. La Cooperativa Cadiai è stata, infatti, tra le prime a presentare questa tipologia di documento annuale.

 

Rispetto ai dati economi, il 2019 si è chiuso con un incremento di fatturato del 3,2% sul 2018 attestandosi su 51.163.400 euro (quasi 1milione in più della previsione) con un aumento che ha portato ad un risultato netto di 48.383 euro (in leggero aumento rispetto alla previsione).

 

Sulla composizione del fatturato le Aziende Sanitarie pesano per oltre il 26%, le Società partecipate per oltre il 25%, i Comuni e gli altri enti pubblici per il 24%, i privati per quasi il 20% e il Settore Prevenzione e Protezione, “CADIAI SAFE” per quasi il 5%.

 

Segno più anche per l’occupazione che fa registrare un aumento del 5,2% per un totale di 1.701 addetti, di cui 1564 dipendenti. Di questi, oltre l’84% è donna. Rispetto alla tipologia di contratto, quasi 1.400 dipendenti sono a tempo indeterminato con la medesima proporzione uomo/donna. In aumento i dipendenti di cittadinanza diversa da quella italiana che sono 197 pari al 12,6% del totale dei dipendenti. Dei 287 assunti in corso d’anno, ci sono – tra gli altri – 96 OSS (Operatori Socio Sanitari), 48 addetti all’infanzia con funzioni educative e 44 educatori.

 

Dal Bilancio emerge anche la grande attenzione alla Formazione continua con un numero totale di ore formative pari a 27.744, con una media di 18 ore pro capite (a fronte di un obiettivo di 15).

 

Dal punto di vista dell’utenza, la Cooperativa Cadiai nel 2019 ha coinvolto 16.211 utenti, divisi nei vari servizi dedicati a minori, anziani, adulti, disabili e bambini che frequentano le scuole dell’infanzia e i nidi d’infanzia.

 

Il 2019 è stato un anno molto intenso che ha portato diverse novità – afferma Franca Guglielmetti – tra cui la nascita del Consorzio Cooperativo Sociale TECLA che ha dato vita a Wellcome, la prima Agenzia del mondo cooperativo per la ricerca, selezione e formazione di assistenti familiari e baby sitter. Importanti risultati anche a livello internazionale con l’intensificazione dei rapporti con la Corea del Sud e la sottoscrizione di un importante Memorandum di collaborazione”.

 

Nel corso dell’Assemblea si è parlato anche delle azioni messe in campo di fronte alla emergenza COVID che ha colpito duramente tutto il mondo cooperativo.

 

Sappiamo tutti che l’anno in corso è un anno particolare e molto difficile – ha sottolineato Guglielmetti –. Quella che abbiamo vissuto e stiamo vivendo è una situazione eccezionale che ha richiesto risposte immediate. La Cooperativa ha affrontato l’emergenza in maniera compatta attraverso azioni incisive come ad esempio l’attivazione dello smartworking, la rimodulazione dei servizi, l’anticipo della retribuzione per i Colleghi in cassa integrazione per la chiusura di alcuni servizi, l’attenzione massima per i servizi rimasti aperti anche attraverso il confronto costante con le PA e la Regione. Per questo impegno straordinario desidero ringraziare tutto il mondo Cadiai per la capacità di reazione, per la coesione e per i tanti sacrifici fatti in un periodo decisamente drammatico”.