tipografico dei comuni

Il Tipografico dei Comuni lancia la linea anti Covid

Già da alcuni anni il Tipografico ha aggiunto alla propria linea commerciale un catalogo specifico di materiale promozionale rivolto alle aziende. Nelle ultime settimane, però, i prodotti che sono andati per la maggiore non sono le classiche chiavette usb, ma la linea specifica per l’emergenza Covid-19. Barriere in plexiglass trasparente personalizzate con nome e marchio, adesivi calpestabili, da applicare anche all’esterno e sull’asfalto, per ricordare le distanze minime da tenere, segnaletica con le misure di sicurezza per gli uffici e i luoghi di lavoro, schermi facciali. «C’è grande interesse e gli ordini sono schizzati, sia sul nostro sito che su Facebook, dice il responsabile amministrativo Gabriele Nobili».

 

Lo Stabilimento Tipografico dei Comuni di Santa Sofia, che impiega 35 lavoratori (di cui 30 soci), ha continuato a garantire i propri servizi con regolarità, pur con tutte le difficoltà del caso, anche in tempo di coronavirus. In particolare, essendo azienda di riferimento per i servizi di stampa di molti enti pubblici della Regione Emilia-Romagna, il Tipografico è impegnato in queste settimane nella produzione delle cartelle cliniche dei maggiori ospedali della Regione, da Bologna a Ferrara, fino a Parma. A Santa Sofia si sta stampando anche per alcune aziende sanitarie della Liguria e della Lombardia.

 

 

«In parte – dichiara il Presidente Moreno Agnoletti – i lavoratori stanno svolgendo il lavoro da casa, in smart working, secondo le modalità previste dai protocolli per la sicurezza, ma a dire il vero la produzione, nonostante il calo dovuto al fermo di tutti gli eventi culturali e sociali, non si è mai fermata. Siamo organizzati a turni alterni, ma andiamo avanti».

 

Dall’inizio dell’emergenza, il Tipografico ha dato alle stampe oltre 100.000 cartelle cliniche: un contributo silenzioso ma anche questo essenziale per supportare l’attività sanitaria nazionale in un momento così complesso e difficile.