tricolore sede cotabo

Il tricolore sulla sede Cotabo, un omaggio all’impegno per limitare la pandemia da coronavirus

  • La sede illuminata con il colori della bandiera italiana fino alla metà di maggio

  • Un riconoscimento alle tante attività dei soci a favore della comunità

  • Il presidente Carboni: La nostra attività è tra quelle che hanno avuto maggiori contraccolpi economici, ma continueremo a fare la nostra parte. Massima tutela per tassisti e utenti a bordo

 

La sede di Cotabo sarà illuminata con i colori della bandiera italiana fino a metà maggio. Una scelta che simboleggia l’impegno per superare la fase di emergenza coronavirus e anche il ruolo dei tassisti in questi giorni difficili, nello svolgimento del servizio di trasporto persone e nel supporto a organizzazioni di volontariato e persone in difficoltà e impossibilitate a muoversi.

 

Il Tricolore è il simbolo della comunità di cui i soci di Cotabo si sentono parte e di quell’#insiemecelafaremo che è diventata la prospettiva condivisa da tutti.

 

La nostra è una delle attività che ha avuto i maggiori contraccolpi dalla pandemia, per questo è ancora più lodevole l’impegno di tanti nostri soci in attività a favore della comunità – commenta Riccardo Carboni, presidente di Cotabo – Il Tricolore sulla nostra sede rappresenta le spese consegnate a casa di tante persone anziane, le uova di Pasqua che distribuiamo per conto di diverse onlus, il supporto ad associazioni che sono in campo per la mobilità del personale sanitario. Nella situazione di difficoltà è emerso il meglio del nostro Paese e questo ci fa essere fiduciosi per il futuro. Da quel Tricolore dobbiamo trarre la forza per resistere ancora, consapevoli che ci sono le condizioni per ripartire”.

 

Oltre alle attività di volontariato di diversi soci, Cotabo ha collaborato con Fondazione ANT, Istituto Ramazzini, Fanep, Associazione Bimbo Tu Onlus e con Pubblica Assistenza Croce Italia. Nei giorni scorsi, in collaborazione con la Fondazione Sant’Orsola, è stato attivato il servizio di consegna gratuita della spesa a medici e  infermieri e il servizio di trasporto a 1 euro, riservato al personale sanitario impegnato nella lotta al coronavirus.

 

Il servizio taxi non è stato mai interrotto: tutti i soci di Cotabo operano in condizioni di sicurezza e nel rispetto delle regole sul distanziamento sociale. Le auto dei tassisti aderenti a Cotabo, inoltre, vengono sanificate periodicamente grazie ad un innovativo sistema di purificazione ad ozono che la cooperativa ha messo a disposizione dei soci.

 

Ci siamo impegnati al massimo per garantire il servizio durante tutta la fase di lockdown – conclude il presidente Carboni – lo abbiamo fatto nel rispetto delle regole per garantire massima tutela ai tassisti e agli utenti, in alcuni casi siamo andati anche oltre le misure prescritte”.