Legacoop Emilia-Romagna Expo Dubai 2020

La cooperazione emiliano-romagnola all’Expo di Dubai. Parola d’ordine: sostenibilità

La cooperazione emiliano-romagnola, in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna, partecipa da protagonista a Expo Dubai 2020. Lo fa attraverso una serie di incontri con i rappresentanti del mondo economico e istituzionale emiratino destinati a favorire l’interscambio e presentando alcune delle pratiche più avanzate nel campo della sostenibilità sociale e ambientale.

 

“Il primo step – ricorda Roberta Trovarelli di Legacoop Emilia-Romagna, che ha coordinato la partecipazione della cooperazione a Dubai – si è avuto il 12 dicembre con la presentazione dei progetti di apprendimento per l’infanzia sviluppati da Coopselios, Language by Learning e iVulcani, alla presenza del ministro all’Istruzione Patrizio Bianchi, che hanno riscontrato forte interesse e che veicoleremo in Italia e nel mondo nei prossimi mesi. Successivamente, la nostra presenza sarà particolarmente corposa nelle giornate tra il 14 e il 19 gennaio del 2022 quando le nostre delegazioni incontreranno rappresentanze del mondo economico e istituzionale emiratino e terremo due importanti forum sulla sostenabilità”.

 

I Forum, che si terranno al Padiglione Italia e si collocano all’interno della Settimana della sostenibilità, vedranno la partecipazione di alcune tra le cooperative più signifcative tra le tante aderenti a Legacoop Emilia-Romagna.

 

“Con questa partecipazione di alto profilo e di alta qualità – chiarisce Trovarelli – la cooperazione porta il proprio contributo a una manifestazione le cui caratteristiche ben riflettono la fase che stiamo attraversando, nella quale le sfide ambientali e quelle sociali si presentano con un grado di complessità estremamente elevata. Non sarà facile vincere queste sfide, ma assieme alla Regione Emilia-Romagna, al Governo italiano, all’Unione europea e alle Nazioni Unite, stiamo mettendo in campo tutti quegli elementi di innovazione che ci fanno essere ottimisti sul raggiungimento dei traguardi che ci siamo dati”.