legacoop agroalimentari nord italia progetto ittico pesce vino emilia-romagna

Legacoop Agroalimentari Nord Italia presenta il progetto “d’Ittico: pesce e vino della costa dell’Emilia-Romagna”

L’Emilia-Romagna è conosciuta in Europa e nel mondo anche per le sue eccellenze nel settore agroalimentare. Tra queste meno note, ma di straordinario valore organolettico, gastronomico e culturale ci sono anche i prodotti ittici. Perciò il FLAG Costa dell’Emilia-Romagna, nell’ambito del Priorità 4 FEAMP 2014-2020 – Azione 4.a – “Informazione” – Regolamenti (UE) 1303/2013 e 508/2014, ha cofinanziato questo progetto.

 

Le attività, coordinate da Legacoop Agroalimentare – Nord Italia e realizzate in collaborazione con la cooperativa M.A.R.E. di Cattolica, hanno preso avvio l’11 gennaio 2021, con una serie di incontri programmatici con le realtà produttive. Il progetto era finalizzato a valorizzare alcune specie ittiche massive (cozze, vongole, pesce azzurro, ecc.), sia in termini organolettici che in un più ampio cotesto culturale.

 

Fondamentale è stato lo sviluppo di una forte sinergia tra le imprese della pesca/acquacoltura e quelle agricole, sostanziatosi con la fattiva e fondamentale partecipazione di CEVICO – cooperativa leader del settore, grazie a 5000 famiglie di viticoltori, impegnate in 7000 ettari di vigneto e in 20 cantine.

 

Altrettanto importante è stato l’apporto dell’Associazione “CheftoChef emiliaromagnacuochi”, che favorisce “l’evoluzione della gastronomia regionale e la sua affermazione a livello nazionale ed internazionale”.

 

Il progetto era finalizzato a sostenere il settore della pesca e dell’acquacoltura per offrire concrete risposte alle seguenti necessità:

• Valorizzazione delle specie massive

• Promozione del consumo del prodotto locale

• Sviluppare sinergie enogastronomiche

• Promuovere la pesca e l’acquacoltura sostenibile

 

Obiettivi

Gli obiettivi generali del progetto hanno riguardato la pesca e l’acquacoltura regionale, sia in maniera strettamente connessa alla qualità prodotto ittico, sia alle attività sostenibili e al patrimonio culturale, in linea con le finalità precedentemente citate, con iniziative di informazione e educazione ambientale e alimentare verso operatori, e cittadini. Perciò gli obiettivi specifici sono stati i seguenti:

• Valorizzare le specie ittiche massive.

• Valorizzare il patrimonio culturale materiale (luoghi della pesca) e immateriale della pesca e dell’acquacoltura regionale.

• Favorire il consumo ittico locale consapevole.

• Promuovere le sinergie enogastronomiche.

• Accrescere la competitività e il rendimento economico della pesca, al fine di migliorare la pesca sostenibile e supportare lo sviluppo (sociale, economico, gestionale, organizzativo occupazionale e produttivo) delle imprese.

• Rafforzare le relazioni e il dialogo tra organismi scientifici e tecnici, pescatori, acquacoltori e ristoratori e attori del turismo.

• Promuovere lo scambio di esperienze e buone pratiche in materia di pesca sostenibile, conservazione delle risorse e smart growth.

 

Risultati finali

Il progetto, concluso il 26 novembre 2021, è stato sicuramente innovativo, perché per la prima volta sono stati promossi contestualmente due prodotti d’eccellenza: il pesce e il vino. Un connubio vincente, sia in termini di qualità che di comunicazione, come testimonia il successo delle iniziative svolte e il ritorno mediatico.

Inoltre la sinergia, tra mondo della pesca e dell’acquacoltura, della ristorazione e della vinicoltura di qualità, è stata importante anche in termini di conoscenza reciproca, in chiave di progettualità promozionale.

La realizzazione di tutte le azioni è stata conforme al progetto approvato, raggiungendo pienamente gli obiettivi previsti e i risultati attesi.

 

Guarda i video realizzati per il progetto dalla cooperativa Sunset 

 
Cozza Romagnola

 

Sardone

 

Vongola