>
 

Mozambico e Sudafrica

Il progetto “Promozione del sistema produttivo dell’Emilia-Romagna in Mozambico e Sud Africa” ha l’obiettivo di individuare opportunità di partnership commerciale e industriale per le imprese delle costruzioni e industria off-shore (logistica, facility manager, materiali, ecc.) in Mozambico; per le imprese di costruzioni e agro-industria in Sud Africa.

In particolare, attraverso il coinvolgimento di partner e consulenti nei due paesi target, il progetto intende:

  • Individuare partner coerenti con i profili delle imprese coinvolte
  • Organizzare e coordinare missioni clusterizzate in outgoing per singoli gruppi di imprese e missioni in incoming, per potenziali partner
  • Coordinare con la Regione Emilia-Romagna la copertura istituzionale per l’organizzazione di due missioni imprenditoriali (a giugno e ottobre 2016)
  • Fornire supporto consulenziale specifico via via che si procederà nel percorso
  • Coinvolgere Simest e Sace per individuare strumenti adeguati di sostegno finanziario.

 

Le attività sono realizzate in collaborazione con Innovacoop srl, Koffi Consulting E.I., Boorea soc. coop.

Il progetto è co-finanziato dalla Regione Emilia-Romagna nell’ambito del PRAP 2012-2015 Misura 4.1 Promozione del sistema produttivo regionale sui mercati esteri europei ed extraeuropei “Bricst Plus 2013-15” – III^ annualità.

 

Mozambico

Secondo quanto emerge dai rapporti dell’ICE, nei prossimi anni il Mozambico è orientato a sviluppare opportunità di business nei settori dell’Agroalimentare, Logistica e trasporti, Industria estrattiva.

Nel 2011 sono stati scoperti dall’Italiana ENI e dall’Americana Anadarko, nel bacino del Rovuma, immensi giacimenti off-shore di gas naturale per un totale di 2 mila MLD di metri cubi di gas. La scoperta di questi giacimenti sta offrendo i presupposti alle PMI di emergere e inserirsi in un ambiente economico favorevole.

L’industria estrattiva sarà un importante volano per i settori delle costruzioni e delle infrastrutture, dei trasporti, delle telecomunicazioni, dell’industria manifatturiera e dei servizi finanziari. Inserirsi nel mercato Mozambicano risulta rilevante sia per poter aspirare a competere nella vendor list dell’ENI, sia per acquisire, insieme alle imprese del territorio, le commesse destinate agli attori locali, che dovrebbero attestarsi a circa il 25% dell’importo complessivo del business (“local content”).

Intense – dal 2013 ad oggi – le iniziative istituzionali e promozionali di MAE e MISE nel paese.

 

Sud Africa

Il Sud Africa prevede investimenti di risorse pari a 3.079 Miliardi di euro da destinare alle infrastrutture (fonte: National Infrastructure Plan). Esistono già 18 progetti strategici per migliorare le infrastrutture come porti, ferrovie e strade necessarie per accelerare lo sviluppo dei settori minerario, agricolo e turistico del North West del Paese.

Ulteriori opportunità in Sud Africa si individuano per il settore agroalimentare/made in Italy e, per il settore delle costruzioni, nell’edilizia ospedaliera.

La regione E-R siglerà un accordo di collaborazione con la provincia del Guateng, che comprende l’area urbana di Johannesburg e di Pretoria.

 

Per maggiori informazioni: Roberta Trovarelli, Responsabile Relazioni e Progetti internazionali

mail: trovarelli@emilia-romagna.legacoop.it

Bando FonCooper

Foto, video e documenti congressuali

Facebook

Twitter

Valori

principi cooperazione
Video